PDFStampaE-mail

San Giacomo, stop al traffico nelle ore di punta

Scritto da Alberto Dell'Osbel 29 Gennaio 2015

Il Movimento 5 Stelle nell’ interesse dell’ abitato di San Giacomo, un anno fa (Vedi allegato) pose dei quesiti all’ Amministrazione comunale al fine di comprendere come essa volesse fronteggiare il traffico di “passaggio”, che nelle ore di punta la attanagliava.Leggiamo sul quotidiano che la soluzione studiata a tavolino è un vigile che bloccherà il traffico di passaggio, non all’ entrata, ma bensì all’ uscita dell’ abitato, in tal modo si creerà una colonna che paralizzerà l’intero abitato di san giacomo, costringendo così i poveri abitanti a rimanere bloccati in casa oltre ad infestare di smog l’intera area.

Nel 2015 ci aspettiamo qualcosa di più da un’Amministrazione che qualche tempo fa sui quotidiani si definiva “innovativa”; ad esempio ci saremmo attesi la creazione di una ZTL a monte dell’abitato che impediva di fatto l’accesso ai non frontisti nelle ore considerate di punta. Vero, noi dei 5 Stelle non saremo dei tecnici pagati fior di quattrini ma il buon senso ci avrebbe consigliato questa soluzione, come peraltro proposta alla giunta ben 365 giorni fa. E poi non diteche non siamo costruttivi, nelle critiche noi abbiamo sempre proposto delle soluzioni.

   

PDFStampaE-mail

Giovedì ore 20.00 programma partecipato + candidati

Scritto da Alberto Dell'Osbel 12 Dicembre 2014

Questo giovedì, 15 gennaio, alle ore 20.00 presso l’aula al primo piano del comune, verrà presentato il programma partecipato del Movimento 5 Stelle di Laives il quale sarà aperto anche e soprattutto alle indicazioni dei cittadini. Oltre alla presentazione della bozza di programma, raccoglieremo le adesioni dei candidati che si vorranno proporre per le comunali di maggio. Per qualsiasi informazione scriveteci a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Pdf: codice etico del candidato

   

PDFStampaE-mail

Buon 2015

Scritto da Administrator 23 Dicembre 2014

Certo, il primo pensiero va alla salute e poi al lavoro, ma come ragazzi che si stanno impegnando nel cercare di costruire una politica migliore ed un Paese che valorizzi il lavoratore e la famiglia, abbiamo un desiderio da chiedere all’anno nuovo, quello che tutte le persone che ogni giorno faticano per regalare a loro ed ai propri figli un futuro migliore, di non arrendersi e di tornare a combattere per i propri diritti, di non farsi sopraffare dai delinquenti, noi siamo più numerosi, dobbiamo unirci e rimpadronirci del nostro futuro e della nostra dignità.

Auguriamo a tutte le persone oneste e rispettose un anno di rivincite,

Movimento 5 Stelle di Laives.

   

PDFStampaE-mail

Una Laives fantascientifica.

Scritto da Paolo Castelli 23 Dicembre 2014

Bellissimo il giornalino comunale arrivato qualche giorno fa nelle nostre abitazioni, immagini futuristiche di una via Kennedy valorizzata e curata, dico la verità, quasi mi era venuta voglia di votare un’amministrazione cosi propositiva,  poi d’incanto sono tornato alla realtà e mi sono chiesto, ma sono gli stessi che hanno amministrato Laives negli ultimi 5 anni ? cosa hanno fatto in questi 5 anni? Poche idee e ben confuse, non voglio consigliarli il motto per le prossime comunali, bensì riassumere in poche parole l’operato 2010-15.

C’è chi in opposizione dice non abbiano fatto nulla, ma non è vero, si sono dati molto da fare se contiamo le innumerevoli dimissioni tra assessori e consiglieri e gli svariati trasferimenti d’incarichi, a questi dobbiamo poi sommare le innumerevoli promesse ed i bei progetti rimasti sulla carta. Fatto sta, che dal primo giorno in cui sono entrato in Consiglio (2010), fuori da esso poco per non dire nulla è cambiato.

A dicembre del 2012 chiedemmo per mezzo d’interrogazione i costi sostenuti negli ultimi anni per progetti quali Lido, piazza, scuola, ciclabili ed infrastrutture, e la cifra si aggirava attorno agli 6 zeri, zeri come il risultato ottenuto con tanta carta. Auspico quindi che i cittadini non si facciano abbindolare dalla propaganda e valutino l’amministrazione per gli anni trascorsi e sulla base di questo decidano a chi consegnarla per i prossimi 5 anni.

   

Pagina 8 di 69