PDFStampaE-mail

Aeroporto, lo STOP dal TAR

Scritto da Alberto Dell'Osbel 02 Settembre 2014

Ebbene, questa è una di quelle notizie che rallegrano la giornata, il TAR ha accettato il ricorso effettuato dalla giunta comunale di Laives ed ha di fatto bloccato il progetto di prolungamento del aeroporto di Bolzano. Il TAR ha confermato che Laives doveva essere coinvolta nel esito del prolungamento e quindi non si può considerare valida la decisione presa ad interim dalla Giunta Provinciale.

Questa volta dobbiamo fare un plauso alla Giunta che per una volta ha saputo battere i pugni per il bene della nostra comunità. Ora auspichiamo che la Giunta non si farà più surclassare dalle future decisioni made in Palazzo Widmann, ma che dimostri determinazione nel far desistere la Provincia da questo progetto assurdo che sino ad oggi a saputo far decollare non aerei ma i soli soldi dei contribuenti. Ricordiamo che ad oggi sono stati utilizzati oltre 70 milioni di finanziamenti pubblici e che la perdita annua ammonta a oltre 2 milioni €, per cosa? per soli  479 passeggeri, un vero scandalo.

   

PDFStampaE-mail

Alloggi fantasma, quando la somma non fa il totale.

Scritto da Paolo Castelli 19 Agosto 2014

Abbiamo effettuato un incrocio tra i dati catastali, i contratti Luce ed i contratti Seab, si può stimare con differenze minime rispetto alla realtà, che oggi a Laives ci sono almeno, 558 alloggi sfitti (basta prendere gli alloggi 7.696 e si sottrae le utenze pagate Seab). Questo è un dato concreto e significativo. Se poi dovessimo intrecciare le risultanze con gli allacciamenti  elettrici il dato salirebbe drasticamente. Possiamo sostenere (prendendo i dati minimi) che gli alloggi sfitti a Laives si attesterebbero tra il 7% - 8%, una percentuale molto alta.

Per quel che riguarda le attività di tipo commerciale, in data 31/12/2014 risultano 87 attività ad uso commercio al dettaglio e 27 tra parrucchiere e estetiste per un totale di 114 negozi; mentre al catasto, in data 1/07/2014, risultano ben 291 negozi; in merito si evince che c'è una bella differenza anche in questo ambito, non pensiamo sia solo la crisi la causa ma una ridondanza di edifici.

 

Questi dati portano a due macro riflessioni: 

1. Vista la differenza tra contratti Seab e Luce, questi alloggi sono effettivamente tutti sfitti o si nasconde del nero? I sacchetti abbandonati vicino alle aree di smaltimento rifiuti sono causa d’ignoranza, visto che solo 1/3 del peso misurato incide sulla tariffa, oppure sono inquilini in nero privi di tessera Seab?

2. Se il 7% delle abitazioni sono sfitte, ha senso concedere nuove aree a privati per la costruzione di nuovi stabili, vista peraltro la grande difficolta incontrata nel completare l’assegnazione degli appartamenti per la zona ad edilizia agevolata, Toggenburg 2 ?

Auspichiamo che la nostra ricerca porti ad una più accurata indagine da parte della Giunta e una conseguente valutazione sul da farsi.

   

PDFStampaE-mail

Registro delle concessioni edilizie online

Scritto da Alberto Dell'Osbel 16 Luglio 2014

Particella catastale

Con questa mozione chiediamo che il Comune di Laives istituisca un registro, consultabile online  per mezzo della carta dei servizi, in cui siano annotate tutte le concessioni edilizie con l’indicazione dell’area sfruttata.  Lo scopo è quello di disporre  di un dato certo sull'entità della cubatura in una data particella edificabile, impedendo di fatto gli abusi e i relativi contenziosi legali al Tar.

 Di fatto non chiediamo altro che un perfezionamento di quella che dovrebbe essere già legge, cioè l’art.70 imposto dalla legge provinciale 13/97.

Leggi mozione, clicca qui.

   

PDFStampaE-mail

Consiglieri rinuncino a gettone !!!

Scritto da Alberto Dell'Osbel 02 Luglio 2014

salvadanaio-maialino-lugano

 Vista la necessità di ridurre gli sprechi della “macchina” pubblica, il Movimento 5 Stelle propose nel consiglio comunale del 4 giugno 2014 che non venisse riconosciuta l’indennità “gettone di presenza” ai consiglieri comunali presenti, in quanto unico oggetto della seduta altro non era che la presentazione della relazione riguardante la diminuzione del traffico dopo l’apertura della nuova variante alla SS12.

A parer nostro un consiglio comunale ha da ritenersi valido ai fini remunerativi solo nel momento in cui i consiglieri espletano per mezzo di mozioni, interrogazioni, interpellanze o emendamenti il loro mandato. Le giornate informative, non le reputiamo valide ai fini del gettone se non contestualizzate o accorpate all’espletamento di atti formali.

Con questa interrogazione chiediamo quanti e quali consiglieri comunali abbiano effettivamente rinunciato al gettone di presenza.

   

Pagina 10 di 69