PDFStampaE-mail

Vittoria sui Referendum Comunali

Ieri sera un altro importante passo in avanti. Con l’approvazione del primo di 3 passaggi in Consiglio Comunale, si è sottoscritto un altro dei 14 punti programmatici del M5S. L’ abrogazione del FONDATO DANNO (che di fatto permetteva alla maggioranza di impedire lo svolgimento di qualsiasi referendum, unico comune in Alto Adige ad averlo) e l’abbassamento del quorum dal 50%, al 20%, ben sotto quanto stabilito nella legge regionale del 2014 a marchio M5S. L’ex maggioranza (PD & Co.) ha tentato di giocare in Consiglio Comunale come fosse una sala scommesse, proponendo il quorum Zero. Questo, sapendo benissimo che bastava una votazione nulla su 3 per bloccare l’intero iter. Lo scopo? Impedire l’abrogazione del FONDATO DANNO, in quanto da sempre favorevoli. E’ stata quindi nostra responsabilità non cadere nel tranello e perseguire l’impegno programmatico firmato davanti alla cittadinanza. Una volta abrogato il fondato danno, non avremo difficoltà a riproporre un ulteriore riduzione.